Siamo convinti che solo un'accoglienza dignitosa può dare origine ad un buon rapporto di scambio per raggiungere un livello di intercultura che faccia dell'immigrazione una risorsa e non una questione di ordine pubblico. Proprio in questa ottica partecipiamo dal 2001 al progetto S.P.R.A.R.

SPRAR, Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, è un progetto di accoglienza integrata del Ministero dell'Interno, Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, in collaborazione con l'ANCI e l'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati (UNHCR) rivolto a richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e presente in tutto il territorio nazionale. L'obbiettivo del progetto SPRAR è quello di accompagnare ogni singola persona accolta lungo un percorso di (ri)conquista della propria autonomia.


Il progetto SPRAR si caratterizza per il fatto che non si limita ad una forma di accoglienza legata alla mera distribuzione di vitto e alloggio, ma prevede in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico, di riqualificazione professionale per promuovere l'inserimento lavorativo e misure per l'accesso alla casa. Si realizzano inoltre attività di accompagnamento sociale, finalizzate alla conoscenza del territorio e all'effettivo accesso ai servizi locali, corsi per l'apprendimento dell'italiano e l'istruzione degli adulti, l'iscrizione a scuola dei minori in età dell'obbligo scolastico, nonché ulteriori interventi di informazione legale sulla procedura per il riconoscimento della protezione internazionale e sui diritti e doveri dei beneficiari in relazione al loro status.


All'interno del Sistema sono, inoltre, presenti progetti specializzati per l'accoglienza e sostegno di persone portatrici di specifiche vulnerabilità: persone disabili o con problemi di salute (fisica e mentale), minori non accompagnati, vittime di tortura, nuclei monoparentali, donne sole in stato di gravidanza.


Secondo un approccio all'accoglienza che prevede una completa apertura dei progetti SPRAR ai propri territori e al lavoro in rete, sono promosse iniziative per informare e sensibilizzare le comunità cittadine alla conoscenza della realtà del diritto di asilo e della condizione di richiedenti e titolari di protezione internazionale. Occasione centrale per iniziative di questo genere è il 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato .

L'associazione Tolbà è ente gestore del progetto SPRAR categorie vulnerabili per il comune di Matera dal 2001 con una disponibilità di 15 posti.

Schede annuali sui numeri dell'accoglienza

Legge convenzione di Ginevra

Legge 176 del 27 maggio 91 ratifica della convenzione di New York