Da molti anni organizziamo attività in favore di adolescenti e bambini migranti e non, ma anche corsi e progetti rivolti agli adulti, per facilitare l'integrazione, offrire occasioni di socializzazione e di collaborazione, fornire strumenti di conoscenza necessari per un più facile inserimento lavorativo o scolastico.

IL CORSO DI LINGUA ITALIANA

Il corso è gratuito, le classi sono organizzate di volta in volta in base alle richieste e al livello di conoscenza della lingua degli iscritti.

Attualmente i corsi sono dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 10:00 e dalle 11:00 ed un corso intensivo estivo, rivolto soprattutto ai ragazzi che dovranno frequentare la scuola, dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 17:00.

Dal 2001 i corsi sono frequentati anche dai beneficiari del progetto SPRAR.

IL SOSTEGNO SCOLASTICO

I volontari di Tolbà da diversi anni si rendono disponibili per l'attività di “doposcuola” rivolto ai ragazzi stranieri, soprattutto che si inseriscono ad anno scolastico già iniziato e non conoscono ancora bene o non conoscono affatto la lingua italiana. L'attività ha come obiettivo quello di facilitare la comprensione delle consegne, permettere il “recupero” di alcune materie, rendere i ragazzi autonomi nel loro percorso di studenti e prevenire l'abbandono scolastico. I volontari si occupano mediare le comunicazioni scuola-famiglia e, lì dove possibile, collaborano con gli insegnanti per programmare insieme le attività di recupero e per strutturare progetti di accoglienza condivisi, per ottimizzare la funzione delle attività di sostegno pomeridiano e potenziare il lavoro che si fa a scuola.

ACCESSO ALLO SPORT

Lo sport, attraverso il gioco, la responsabilità, la cooperazione, lo svago e il divertimento, favorisce le relazioni interpersonali fra allievi e adulti, crea un clima collaborativo ed è di estrema importanza per la crescita personale. Grazie a queste fondamentali funzioni lo sport, oltre che garantire la salute psico-fisica, diventa esperienza diretta e attiva di educazione interculturale, di decentramento perché garantisce l'aumento di consapevolezza e la disponibilità a comprendere i punti di vista e i bisogni dell'altro. Per tutti questi motivi l'associazione Tolbà ha stipulato protocolli di Intesa con il CONI (200?), con la UISP (2010) e con alcune società sportive, tra cui la Varisius per promuovere lo sport e per attivare azioni concrete per l'accesso alle attività sportive dei ragazzi immigrati con problemi economici. Ogni anno infatti viene garantito gratuitamente la possibilità di accedere a diverse discipline sportive per un numero variabile di bambini e adolescenti stranieri.

ATTIVITÀ ESTIVE

Con la chiusura delle scuole le occasioni di socializzazione e le opportunità di svago diminuiscono per i bambini italiani e stranieri che non possono andare in vacanza e rimangono in città. Per questo motivo Tolbà, in alcuni casi anche in collaborazione anche con associazioni culturali e diversi centri estivi della città o della provincia, organizza delle attività rivolte ai bambini e adolescenti italiani e stranieri. Anche durante le lunghe vacanze natalizie e per gli stessi motivi si cerca di offrire dei piccoli eventi o dei corsi che permettano ai ragazzi di conoscersi e stare insieme giocando o imparando. Sono stati organizzati corsi di ceramica anche con tecnica munariana , spettacoli di clown , attività di disegno.


LA FORMAZIONE DEI VOLONTARI E DEGLI OPERATORI

2007

•  Seminario formativo in cinque incontri “Formatore solidale: processi etici e di solidarietà”, Aif e Tolbà, Matera;

•  Corso base sulle tematiche dell'asilo, SPRAR e Formautonomie, Roma;

•  Corso di formazione sulla presa in carico di richiedenti asilo e rifugiati appartenenti alle categorie più vulnerabili, SPRAR Servizio Centrale, Roma.

2008

  • Corso di aggiornamento per insegnanti di L2, Società Dante Alighieri, Roma;
  • “Il diritto dell'unione europea e l'immigrazione”, ASGI, Firenze;
  • “Omaggio a Munari” corso per animatori e operatori sociali, Genius Loci, Matera;
  • Editoria: i primi passi per diventare editori, AIE/Ediser, Milano;
  • Seminario di aggiornamento legale in materia di asilo, SPRAR Servizio centrale, Bari.

2009

  • La gestione della nuova banca dati, SPRAR- Servizio Centrale- Roma, ;
  • Diritto d'asilo: tutela e protezione CARA Bari;

•  Workshop “interventi a sostegno dell'immigrazione”. SPRAR Servizio Centrale, Napoli ;

•  “Nuovo Manuale Unico di Rendicontazione”, SPRAR – Servizio Centrale- Roma;

•  I percorsi di supporto di persone vittime di tortura, violenza estrema e trauma migratorio –SPRAR Servizio Centrale, Bari;

•  Rom, Sinti e la scuola: la didattica sperimentale e la pedagogia interculturale, Tolbà, Matera.


ASSISTENZA SANITARIA BAMBINI

Il progetto è autofinanziato negli aspetti di accoglienza e spostamenti dei beneficiari. Vede come destinatari minori extracomunitari bisognosi di cure e assistenza medica non disponibile nei paesi di origine. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Regione Basilicata (Regione con Delibera n.133 del 132/02/07 istituisce un Programma di assistenza sanitaria in favore di bambini e adolescenti provenienti da paesi extraeuropei) e CI.MI.C HEALTH TEAM MNTF-W: Operazione Joint Enterprise Belo Poljie Kosovo Kfor Esercito Italiano e l'ospedale di Matera.

Nel 2008 i beneficiari sono stati 5 kosovari. Oltre a questi 5 casi effettivamente curati qui in Basilicata, l'associazione ha lavorato per altri 6 casi che non potevano essere curati nella propria Regione segnalandoli agli ospedali sul territorio italiano competenti nelle specifiche cure di ogni caso. Inoltre uno dei cinque bambini che sono stati qui a Matera necessitava di cure tali per cui si è richiesto anche il coinvolgimento del Policlinico di Bari e di Foggia.

Nel 2009 …………..


DIMENSIONE EUROPA!

2008

CD in EVS: il dialogo interculturale nel servizio volontario europeo: l'associazione Tolbà ha lavorato in questo progetto in qualità di partner. L'ente capofila è associazione “Link” di Altamura. Si tratta di una attività di volontari SVE nell'ambito del programma europeo YOUTH ACTION. L'associazione tolbà ha accolto i volontari europei, accompagnandoli in un lavoro di conoscenza dei cittadini stranieri che usufruiscono dei servizi dell'associazione. I ragazzi hanno fatto poi delle interviste relative al tema dell'intercultura, pubblicando poi un articolo su un giornale prodotto e distribuito nell'ambito di Matera, Altamura, e dei centri che rientrano nel programma europeo.

2009

Progetto “Leonardo” Tolbà ha ospitato per tre mesi una stagista dalla Spagna che ha collaborato e dato il proprio contributo per la realizzazione di alcuni laboratori interculturali, ha curato l'editing del testo spagnolo di alcuni libri, ha tradotto alcuni formulari rivolti ad eventuali beneficiari SPRAR di lingua spagnola ed ha fatto uno studio comparato sul sistema normativo e di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati.

2010

Progetto “Gioventù in azione” è stata inoltrata richiesta di accreditamento all'azione 2 per diventare ente di accoglienza dello ESV sistema volontario europeo.