Nel 1992 la situazione degli ospedali in Albania, risentiva dello stato di degrado derivante dall'abbandono di anni. L'ospedale di Girokastra era in condizioni assai precarie. Per una associazione piccola come la nostra era impossibile pensare ad un intervento su tutta la struttura ospedaliera: l'alternativa era non fare nulla.

Decidemmo invece di ristrutturare il reparto che ci sembrò più "utile" da restituire a dignità: la pediatria. L'architetto Carlo Pozzi, nostro socio redassero il progetto di restauro che prevedeva l'abbattimento di alcuni muri pur lasciando la struttura alla sua geometria di partenza, anche per rispettare le modalità di lavoro dei sanitari. L'unica novità era rappresentata dalla presenza di una sala giochi per i piccoli degenti. Iniziammo a raccogliere fondi con i contributi del libro "l'orsolino coccolino" di Bekim Harxhi e raccogliemmo soprattutto i materiali occorrenti. Facemmo una " lista della spesa" e raccolgiemmo in un mese tutto l'occorrente che caricammo in un TIR. Partimmo a maggio del 1994 per consegnare pavimenti, gabinetti, cemento, divani, letti, rubinetti, tubi per la fogna, tempera per i muri, lettini di degenza, ecc ecc. Il 25 novembre dello stesso anno il reparto fu inaugurato nella commozione generale. Avevano lavorato muratori, idraulici, imbianchini albanesi. I corridoi del reparto furono decorati con bellissimi disegni di Vittoria Facchini e la sala giochi arredata di tavolini, giocattoli, scivoli, libri, video registratore con cassette di cartoni animati.............