Nel 1996 Maksim, il nostro amico albanese che ha consentito la realizzazione di tutti i nostri progetti a Girokastra, pensò che sarebbe stato utile promuovere l'alfabetizzazione informatica nei confronti dei giovani albanesi: la situazione stava normalizzandosi. Decidemmo allora di raccogliere fondi per acquistare sei postazioni informatiche da donare al Comune di Girokastra. I fondi furono raccolti grazie ai contributi per il libro di bellissime poesie di Petro Cerkezi "ho consumato tutti i colori". I computer servirono a fare apprendere il linguaggio informatico a giovani studenti ma anche a professionisti. Ma la normalizzazione non era ancora stabile e a marzo del 1997 la furia devastatrice scatenata dal fallimento delle società piramidali albanesi travolse anche la nostra classe di informatica a Girokastra.