L'associazione tolbà saluta i visitatori di questo sito e si augura che la navigazione sia piacevole e interessante; chiede di esprimere il proprio parere perchè questo ci potrà aiutare nella attività di socializzazione dei migranti nella società


 

Coccinella vola vola insegnami la strada per andare a scuola (collana i piccini)

questo libro finanzia le biblioteche di classe dell’istituto comprensivo “giovanni falcone” di copertino che organizza con altri istituti scolastici “il veliero parlante” per il cui marchio sono stati pubblicati nel 2014, in collaborazione con l’editrice esperidi, “oltre le parole”, “paese nel cuore” e “lettere che volano” dell’i.c. di surbo; nel 2015 “straordinarie storie di vita” dell’i.c. di veglie, “silenzio di fata” dell’i.c. di scorrano, autoprodotti e, in collaborazione con la biblioteca di tolbà “coccinella vola vola insegnami la strada per andare a scuola” dell’i.c. di copertino

----> libro


Che bell’incontro! è un processo culturale, nell’ambito delle attività di inclusione e sensibilizzazione del Progetto SPRAR del Comune di Matera, gestito dalla Coop. Soc. il Sicomoro, con la collaborazione dell’associazione tolbà a cui partecipano le cooperative culturali Cave heritage, Maecenatis, Synchronos, Musma, la Scaletta e la Prefettura di Matera.

Premessa

Negli ultimi tempi è diventato sempre più urgente comunicare la complessità delle migrazioni. Chi, fortunatamente, vive nel benessere, non può avere idea della guerra e delle difficoltà dell’esistenza né delle gravi violazioni dei diritti umani che avvengono in alcune parti del Mondo; gli è difficile comprendere le ragioni delle fughe con marce estenuanti e viaggi via mare e via terra di migliaia di persone che chiedono di essere accolte. La mancanza di Politiche europee chiare e un’informazione spesso “emotiva”e a volte di parte, creano l’idea dell’invasione e soprattutto della precarietà e del disordine che è alla base della diffidenza per i migranti.

Necessitano, dunque, attività di conoscenza e di sensibilizzazione per la società ospitante e per i migranti. L’associazione Tolbà e la coop. Sociale  “Il Sicomoro” da molti anni si occupano di migranti a Matera e provincia ed hanno già sperimentato percorsi di inclusione e di sensibilizzazione sui temi delle migrazioni. 
Che bell’incontro


Giornata del rifugiato 2015

Si è svolta Giornata del rifugiato a Salandra il3 luglio 2015 h. 17,30 nella sede del Comune - Sala dell’Affresco. Nell'occasione è stato presentato il progetto MSNRA e la rivista EXTRA. E' seguito un Incontro-dibattito sulll’accoglienza dei minori richiedenti asilo.

La locandina

 

giornata del rifugiato 2015 (foto realizzate dal beneficiario Ibrahim frequentante un corso sulla comunicazione nell'ambito del progetto SPRAR minori di Salandra) 


 

Il Progetto Samarcanda per 500 studenti
(ANSA) - MATERA, 25 GIU - Circa 500 studenti delle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Matera sono stati coinvolti, nell'ultimo anno, nel "Progetto Samarcanda, sulla strada dell'inclusione scolastica", finanziato da fondi europei per migliorare l'integrazione degli immigrati. Il progetto ha portato alla realizzazione di un doposcuola, alla formazione di docenti, alla realizzazione di mostre e laboratori, di quattro "quaderni di didattica interculturale" e di un dvd con storie di integrazione. 

Tolbà e gli obiettivi del progetto "Samarcanda"  il mio tg (video)


 

 

l giardino degli invasati

Conclusione del seminario di teatro creativo nell'ambito del progetto Samarcanda realizzato da Tolbà a Matera contro dispersione scolastica dei ragazzi stranieri con l’obiettivo di prevenire l'abbandono e favorire l’integrazione scolastica di alunni stranieri, facilitare lo scambio socio-culturale tra le comunità.
L'iniziativa, cofinanziata dall’Unione europea e dal Ministero degli Interni, coinvolge in un percorso di rete il Comune di Matera, gli istituti comprensivi “Padre Minozzi” e di via Enrico Fermi e a breve altri tre istituti secondari superiori.

Con “Samarcanda”, “vengono introdotti – è stato spiegato - alcuni elementi innovativi dal punto di vista metodologico, con il coinvolgimento diretto di docenti e studenti stranieri, l'avvio di attività di doposcuola, la realizzazione di un disegno animato plurilingue su una storia di integrazione, supportato da attività di danza”. Nel complesso fino a giugno 2015, saranno 40 gli impiegati che usufruiranno del sostegno di doposcuola, 100 per le attività sportive e 200 per laboratori creativi diretti da Massimo Lanzetta. Nel programma sono previsti anche seminari interculturali destinati a 25 insegnanti della scuola primaria, mediatori interculturali.

Il giardino degli invasati (video)


 

Tolbà e Virtus insieme a Matera per il progetto “Samarcanda sulla via dell'inclusione scolastica”


 

E' uscito il primo numero della rivista EXTRA realizzato nell'ambito del progetto SPRAR (Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).  continua a leggere

N. 1 EXTRA

 


Tavola rotonda sul tema dei rifugiati e richiedenti asilo.

Presentazione del "diario di bordo"
EXTRA a cura del Comune di Matera
progetto SPRAR, il Sicomoro e Tolbà.
venerdì 20 marzo, ore 18:30

locandina

foto 1° serata

foto 2° serata


Azioni di formazione all’assistenza multiculturale per gli operatori dei Consultori Familiari e operatori esterni. Sono previsti 4 seminari sull’accesso dei migranti ai servizi dei Consultori Familiari di Matera e Policoro in 6 ore di formazione ciascuno. I seminari sono aperti agli operatori dei Consultori e dei Servizi della ASM maggiormente impegnati nel rapporto coi migranti (Scelta medica, Medici di medicina generale e di continuità assistenziale, Pediatri di libera scelta, Dipartimento Donna, Maternità e Infanzia, Servizio sociale dei Distretti, Servizi ospedalieri di Matera e Policoro quali Pronto Soccorso, U.O. malattie infettive), alle Associazioni del Coordinamento Socio Sanitario istituito presso il CSV di Basilicata, agli operatori dei Servizi Sociali e degli Uffici Anagrafe dei Comuni, agli operatori delle scuole di ogni ordine e grado.

pieghevole 

locandina


 

Parte la mostra "I Diritti Umani: un salvagente per i rifugiati"

Il 20 febbraio alle ore 11,00 a Matera, presso le Sale D’Errico di Palazzo Lanfranchi è convocata una conferenza stampa in occasione dell’allestimento dell’installazione “I Diritti Umani: un salvagente per i rifugiati”.

locandina

conferenza stampa

foto 

video un salvagente per la vita


rai 3 nella sede dell'associazione 26-11-14
servizio del tg3 nell'ambito della trasmissione buongiorno regione

rai 3 nella sede dell'associazione 26-11-14


Progetto Samarcanda-conferenza stampa progetto samarcanda


L'associazione presenta alla stampa e all'opinione pubblica il progetto di inclusione scolastica Samarcanda.

TRM

la gazzetta del mezzogiorno

youtube

ministero dell'interno

sassilive

basilicatanet

regionebasilicata

materalife

laprimapagina




 

I diritti umani: un salvagente per i rifugiati

Da circa 25 anni l’Italia è meta di migranti che arrivano attraverso il mare con viaggi difficili e pericolosi. Si valuta che solo dal 2000 ad oggi hanno perso la vita nel Mediterraneo oltre 23 mila persone, spesso senza nome e identità.

Dagli albanesi negli anni ’90 che approdavano sulle coste della Puglia, agli africani che continuano ad approdare sulle coste della Sicilia, della Calabria e della Puglia.

Lo Sprar rappresenta l’unico modello che, attraverso i progetti territoriali, consente di avviare processi di integrazione che vanno intesi anche come processi di inclusione in cui i RaR diventano protagonisti del cambiamento culturale delle Comunità in cui si trovano a vivere. 


continua a leggere i diritti umani: un salvagente per i rifugiati


 

Lingue Madri – letture in 8 lingue e musiche  3 ottobre 2014

Il Consiglio d’Europa e l’Unione europea, da alcuni anni celebrano la giornata delle Lingue, per  promuovere le diversità linguistiche in Europa e favorirne l’apprendimento.

Gli obiettivi generali della Giornata Europea delle Lingue sono di informare il pubblico sull’importanza della conoscenza di altri modi di comunicare verbalmente, ampliando e differenziando la gamma di lingue imparate con l’obiettivo di incrementare il plurilinguismo e la comprensione interculturale; promuovere le ricche diversità linguistiche e culturali dell’Europa, che devono essere preservate e favorite; incoraggiare l’apprendimento delle lingue durante tutto l’arco della vita dentro e fuori la scuola per motivi di studio, per esigenze professionali, ai fini della mobilità o per piacere personale e di scambi.

(foto) continua a leggere 

(video) giornata mondiale delle lingue madri


 


 
Giornata del rifugiato 2014

presentazione del libro “distanze” di giuseppe demola  ed. besa

venerdì 13 giugno 2014 i rifugiati incontrano gli studenti dell’università
piazza san rocco università degli studi della basilicata DISU-CdS in scienze della formazione primaria
 
discussione sul libro di giuseppe de mola “distanze - storie di esilio dal Sudafrica di ieri e di oggi” ed. besa

h. 10/12
laboratorio con gli studenti del vecchio e nuovo ordinamento di Scienze della Formazione Primaria e i rifugiati sul tema
“c’è sempre qualcuno più nero di me”
 
h. 16,30
presentazione
giuseppe de mola
rifugiati e studenti che hanno partecipato al laboratorio
argenzia bonora
serena vigoriti
graziella cormio

Osservatorio Immigrazione

L'osservatorio si prefigge di monitorare la presenza dei migranti nella città di Matera per migliorare i processi di inclusione.

E’ affidato all’associazione tolbà, a seguito della gestione per il 2012-2014 dello Sportello informativo per i migranti, per conto del Comune di Matera previo aggiudicamento di gara, definita con contratto Rep. N. 1987 registrato al n. 25 mod. 1°, la stessa amministrazione ha ritenuto di affidare la gestione del Piano per l’Immigrazione, relativamente all’Azione n. 1: Interventi di informazione e sensibilizzazione, Osservatorio Immigrazione, con Det-18 00880-2013 del 18/12/2012.


 

S.o.c.i.a.l. s.p.r.e.a.d



Il progetto S.o.c.i.a.l. s.p.r.a.e.d  fa risorsa di quanto già realizzato con il F.E.I. Aesculapius e mira al rafforzamento della cooperazione fra Istituzioni e associazionismo, per un cambiamento dal basso del sistema socio sanitario della Basilicata.


 

Maestre allo sbaraglio

Il giorno 3 marzo a cura del DISU-CdS in Scienze della Formazione Primaria presso l’Università degli Studi della Basilicata in Via San Rocco a Matera verrà presentato il libro “Maestre allo sbaraglio” edito da Astragalo. La presentazione è organizzata in collaborazione con l’associazione tolbà, nell’ambito delle attività dello Sportello per i migranti del Comune di Matera, per favorirne l’inclusione.

Il libro raccoglie le testimonienze di 88 insegnanti del Novarese che con intelligenza ed ironia riescono a rappresentare una  scuola spesso lasciata alla libera iniziativa dei singoli maestri e descrivono l’amore per questo meraviglioso lavoro. Ne risulta un quadro avvincente e spigliato che spinge a leggere, pagina dopo pagina, le storie delle maestre in cui ognuno di noi può ritrovarsi: brevi ritratti di donne e uomini, ma soprattutto donne, che hanno accompagnato nella formazione scolastica, molte generazioni di cittadini con una dedizione appassionata.

Alla presentazione saranno presenti tredici delle maestre che hanno collaborato alla stesura del libro, a conferma dell’entusiasmo e dell’interesse che nutrono per il loro lavoro e per la scuola.

La mattina del 3 marzo si svolgerà un laboratorio di autobiografia sul tema “quando noi aravamo gli alunni”, con gli studenti del 3° e 4° anno di Scienze della Formazione primaria e il pomeriggio ci sarà la presentazione al pubblico.

Questo incontro ha lo scopo di sollecitare a riprendere la discussione e il dialogo  sulla scuola e sulla pedagogia che spesso sembra ingabbiata nelle prove INVALSI e nelle griglie della burocrazia, mentre i tempi cambiano e gli alunni arrivano alla scuola con richieste ed esigenze didattiche diverse, compreso la necessità di rispondere ad un numero sempre crescente di bambini immigrati, portatori di diverse esperienze e bisogni.

Ci auguriamo che ci sia una partecipazione di pubblico soprattutto di insegnanti e che si possa costruire un “ponte” di scambio di esperienze didattiche fra il nord e il sud, ma anche fra le scuole del territorio.

Una parte dei fondi della vendita di “maestre allo sbaraglio” sostiene le attività di tolbà a favore dei bambini migranti, per volontà degli autori.

locandina


 

 

Capodanno Cinese

Sabato 15 febbraio dal  Comprensivo n. 4 in Via Fermi alle ore 16 partirà il corteo del Dragone per celebrare il Capodanno cinese che si organizza per il secondo anno a Matera.

Anche quest’anno questo importante momento inclusivo e interculturale è reso possibile per l’entusiasmo e la preziosa collaborazione fra l’associazione tolbà e il Comprensivo n. 4 di Via Fermi.

I ragazzi della scuola media con alcune insegnanti hanno realizzato un dragone lungo 8 metri, bigliettini dei desideri da lanciare nelle lanterne la sera del 15 febbraio e stanno elaborando musiche e ritmi per la coreografia del corteo che partirà da Via Fermi e attraverserà Via Trabaci, Piazza Tre Torri e ritornerà in Via Fermi. Nell’atrio della scuola ci si rincontrerà per il lancio delle lanterne dei desideri.

Questa iniziativa vede  coinvolte alcune famiglie cinesi e gli alunni che frequentano la scuola e vuole essere uno dei segnali di apertura e di dialogo con la comunità cinese che registra a Matera un alto numero di presenze.

Il festeggiamento del Capodanno Cinese rientra fra le iniziative di inclusione di tolbà, previste dallo Sportello per gli immigrati che hanno l’obiettivo di migliorare l’inclusione dei migranti e in modo specifico i cinesi. Oltre all’insegnamento delle lingua italiana agli adulti, attraverso il progetto Minerva FEI,  si realizzano attività di sostegno linguistico ed interculturale nelle scuole e l’insegnamento della lingua italiana una volta a settimana, presso la sede di tolbà, a bambini cinesi di 5 e 6 anni, grazie alla collaborazione di una mediatrice cinese.

Il Capodanno cinese rientra anche nel processo culturale che è stato avviato per la Candidatura di Matera Città europea della Cultura nel 2019.

Ci auguriamo che vi sia una folta presenza di cittadini materani, cinesi e non e che iniziative come questa possano migliorare il senso di accoglienza della nostra comunità.

Un ringraziamento va alla dirigente Isabella Abbatino, alle insegnanti Anna Linzalone e Maria Luisa Montemurro, la collaboratrice scolastica Paola Rubino, alla signora Wu Hui Ying  e a tutti alunni.

Graziella Cormio per l’associazione tolbà

locandina


LA PATAMACCHINA 2019

Ovvero Matera che gioca al futuro

Palazzo Lanfranchi, Chiesa del Carmine

18 – 19 – 25 – novembre ● 7 dicembre 2013

comunicato stampa

cartolina


 

Nel mese di novembre riprende l’attività di sostegno linguistico nel Comprensivo di Via Fermi a Matera, il lunedì e il mercoledì a favore di 7 alunni di 2° e 3° media, curato da Rosalba Matera e Serena Altamura dell’associazione tolbà.


 

Progetto SPRAR - conferenza stampa presentazione del progetto


TG3 Edizione delle 19:30 del 24 ottobre 2013 
TG3 Edizione della notte del 24 ottobre 2013 

Progetto Minerva
sono aperte le iscrizioni ai corsi del progetto minerva

i corsi riguardano lingua italiana, educazione civica e sanitaria

finanziato a valere sull'Azione 1 del Programma annuale F.E.I. 2012 

locandina

il progetto Minerva


 

Altri articoli...