F. F. – La paura c’è e Francesca buu

Un giorno una bambina di nome Francesca aveva 10 anni e abitava in un bel castello, era con un problema di balbettamento. Aveva una quoca così grossa che le porte della reggia erano piccole aperte anche tutte e due. Questa quoca si chiamava Marina, Francesca la chiamava bombolona alla crema. Marina si irritava, ma non poteva dir nulla altrimenti sarebbe stata ghigliottinata. Francesca amava molta la compagnia, come tutti gli animali, ma solo perché se li mangiava; un giorno le apparvero in sogno tanti pesci di vario genere, animali, oggetti, fiori, alberi proseguiti da 3 persone. Che le fecero capire il senso della vita; poi le fecero capire il senso della vita; poi lei si vantò anche di non aver paura; allora apparvero di nuovo tutte quelle persone, alberi, cose animali delle sere prima e le fecero capire ghigliottinandola che tutti anno paura.Un giorno de 1995 esisteva una ragazza di 25 anni. Questa ragazza di nome Teresa un giorno volle prendersi la patente. Allora andò alla scuola guida. Lì vi era una 50tenne che se la guardavi negli occhi ti ipnotizzava e ti faceva raccontare tutta la tua storia; quando venne la domenica Teresa, fece il bucato; e allora passata un’ora dovette andare a togliere dalla lavatrice i panni; come la aprì ; vi trovò tutti i panni annodati uno all’altro; lei si spaventava. Ancora oggi si ricorda questa sventura; e pensa che la 50 enne era una strega malvagia.