Filmato dello spettacolo


Lunedì 11 marzo a Matera presso Palazzo Lanfranchi si è tenuto il seminario conclusivo del progetto “La valigia dei ventagli. Percorsi creativi per la conoscenza delle mutilazioni genitali femminili”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri, gestito dall’Associazione Tolbà e dalla Consigliera di Parità della Provincia di Matera.
Al progetto hanno collaborato la Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata, l’a.s.d. Centro Danza diretto da Mary D’Alessio, il Liceo Artistico Statale “Carlo Levi” e l’Istituto Magistrale “Tommaso Stigliani” di Matera. Il percorso ha avuto la durata di dieci mesi e ha mirato alla sensibilizzazione sul tema delle Mutilazioni Genitali Femminili sul quale Tolbà è impegnata da molti anni.
Nei mesi successivi, Rita Montinaro del DiCEM dell’Università della Basilicata ha tenuto, presso la sede di Tolbà e a.s.d. Centro Danza diretto da Mary D’Alessio, incontri con i partecipanti scelti per la lettura espressiva delle storie de “la valigia dei ventagli”, anche con le ballerine, di cui una ragazza anche flautista, per definire con Mary D’Alessio, le coreografie. Sono state coinvolte nel progetto anche due musiciste kazake, a Matera per studiare presso il Conservatorio, che hanno frequentato i corsi di lingua italiana nell’ambito della gestione dello Sportello informativo per immigrati e due ragazzi, uno di origine tedesca e una di origine armena, volontari SVE (Servizio Volontario Europeo) presso Tolbà per sei mesi.
La collaborazione della Soprintendente ha consentito di realizzare le riprese nella suggestiva Sala delle Arcate di Palazzo Lanfranchi.