Gruppo 2 – Il contadino generoso

Una mattina d’estate, un contadino nel suo campo raccoglieva mele. Da dietro un cespuglio si udì un lamento. Era una volpe che non si sentiva bene. Il contadino la portò a casa e la curò. Il giorno dopo, sopra il suo letto, trovò tanti volpini appena nati. Il contadino delle sue volpi ne fece un allevamento. A poco a poco, le volpi aumentavano sempre di più e si abituarono a stare con il loro padrone, perciò non volevano andarsene da lì. Il contadino però non aveva spazio per le volpi, perciò doveva lasciarle libere. Le volpi andarono a nascondersi, perché non volevano lasciarlo. Al contadino venne un’idea: lasciarle libere di gironzolare fra i campi, ma a ora di pranzo dovevano ritornare a casa e dopo andare a dormire. Un brutto giorno la volpe più piccola si allontanò e un cacciatore la sparò. Il contadino sentendo lo sparo si spaventò e corse subito a trovare la piccola volpe. Uno scoiattolo andò vicino alla volpe, la leccò e la coccolò. La volpe appena potè scappò dal contadino. La volpe zoppicava e il contadino non sapeva cosa fare. Salì in macchina e la portò dal veterinaro. Tornando a casa incontrarono un cucciolo di lupo abbandonato e ferito. Il contadino lo prese, lo curò e lo lasciò libero. Il contadino e le volpi rimasero per sempre insieme felici e contenti.