Lingue Madri – letture in 8 lingue e musiche 3 ottobre 2014

Il 3 ottobre, dalle 10 alle 12 nell’aula magna del liceo pedagogico di matera si è svolta una lettura corale, per la Giornata delle lingue, voluta dal Consiglio d’Europa e dall’Unione europea.

Gli obiettivi generali della Giornata sono di informare il pubblico sull’importanza della conoscenza di altri modi di comunicare verbalmente, ampliando e differenziando la gamma di lingue imparate con l’obiettivo di incrementare il plurilinguismo e la comprensione interculturale; promuovere le ricche diversità linguistiche e culturali dell’Europa, che devono essere preservate e favorite; incoraggiare l’apprendimento delle lingue durante tutto l’arco della vita dentro e fuori la scuola per motivi di studio, per esigenze professionali, ai fini della mobilità o per piacere personale e di scambi.

Le letture hanno riguardato 4 libri plurilingue de “la biblioteca di tolbà” ed hanno coinvolto donne migranti e alunni del liceo ad indirizzo linguistico con 4 classi, sociale con una classe e musicale con 2 classi.

La lettura dei brani ha riguardato  “ti racconto una storia” in wolof , portoghese, francese e italiano (il cavallo di Bouna), e francese, italiano e inglese (le arachidi di Serine);

“C’era una volta sulle montagne dei mille laghi” in arabo, italiano, francese e tedesco (il volo della tortora), e in inglese e italiano (le ali del pipistrello);

“bellissima come una perla” in indonesiano, albanese e italiano;

“…e vissero quasi tutti felici e contenti”in latino, russo e italiano ( come mamma capra vendicò i suoi capretti).

La lettura è stata arricchita da 5 brani musicali messi a punto dalla classe dell’indirizzo musicale, che per l’occasione hanno messo su una vera piccola orchestra.

Molti alunni hanno letto nelle lingue di studio, insieme a una indonesiana, una senegalese, una albanese e una brasiliana. Ne è scaturito un emozionante mix di suoni e di sonorità che hanno avuto dei momenti di grande emozione.

Le insegnanti, alla fine, hanno manifestato la volontà di ripetere esperienze come questa.