V. M. – Cristina e il suo dono

C’era una volta una bambina di nome Cristina con un padre speciale che ancora non sa di avere. Un giorno mentre stava imboccando la strada verso il bosco per raccogliere delle more sentì delle voci. – Cosa sta succedendo? – si chiese. Lei andò verso il centro del bosco e vide animali e piante che parlavano come le persone. Lei si spaventò e si nascose dietro un cespuglio. Intanto una vecchia quercia stava dicendo: – Amici animali e vegetali, dobbiamo calmarci lo so che qui nel bosco incantato non si va d’accordo. Io non sono ne a favore degli animali ne a favore dei vegetali. – Bla, bla, bla, bla – e gli animali parlavano! – Basta !!! – disse un gufo. – La vecchia quercia ha ragione ! Dobbiamo trovare una soluzione al più presto. A Cristina, che aveva ascoltato cadde il cestino e gli abitanti del bosco si accorsero di una persona estranea. Cristina uscì allo scoperto e si scusò di aver origliato. Gli animali non sapevano perché la bambina poteva capirli ma che importa c’era un problema grande. Cristina disse: – Io so la soluzione ! Dovete solo smettere di fare le azioni di sempre, ma se non potete farne a meno, ricambiate il favore.